I Salvatoriani e le Salvatoriane formano una Società Internazionale di Sacerdoti, Fratelli, Suore e Laici che lavorano insieme come “Famiglia Salvatoriana”.

La prima realtà salvatoriana è stata fondata nel 1881 da Padre Francesco Maria della Croce Jordan, la cui visione era quella di unire tutte le persone di buona volontà, di ogni età ed estrazione, affinché lavorassero insieme, ovunque e in qualunque modo e con tutti i mezzi possibili, per far conoscere Gesù attraverso la missione e l’esempio. I salvatoriani si aprono agli interrogativi ed alle sfide della propria epoca, consentendo ai segni del tempo di svelare i modi e i mezzi da utilizzare.

Tra gli obiettivi primari: la promozione della verità, della giustizia e della difesa della vita, con un’opzione preferenziale per i poveri e per coloro, la cui dignità umana non è riconosciuta. Tale missione viene vissuta con lo spirito di dialogo interculturale, interreligioso e interconfessionale.

Il motto di tutti i Salvatoriani del mondo è: “Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo”,  ma le solide fondamenta su cui si fonda tutta l’opera, è sintetizzato nell’importante concetto salvatoriano di “essere totalmente contemplativi e totalmente attivi”.

Jordan, era un uomo di preghiera ed ogni sua azione era strettamente legata ad essa, egli diceva “Se  voi volete essere idonei al compito, se volete diventare apostoli, se volete operare grandi cose, diventate uomini di preghiera. Non potete realizzare il vostro compito se non avete la forza e la grazia dall’alto. Più voi vi rivolgerete alla terra, tanto meno compirete la vostra missione. Più voi vi rivolgerete al cielo, tanto più farete.” (La Voce di P. Jordan 243)

A proposito dell'autore